Cara Amica, “NON È COLPA NOSTRA!”

Scrivo questa lettera, a te che sei una ragazza, come me, affinché questo messaggio riesca a trasmetterti più sicurezza, più consapevolezza che nella lotta contro la violenza sulle donne non sei sola ci sono anche altre donne che lottano ogni giorno per un diritto fondamentale, la “LIBERTÀ”, che molte volte ci viene negata.

Quasi ogni giorno in una delle notizie trasmesse, si parla anche di un femminicidio, quest’anno siamo già a quota 105 femminicidi.  Abbiamo sperato che una di queste “Giulia Cecchettin” sopravvivesse e riuscisse a tornare a casa, ma tutte noi lo sapevamo come sarebbe andata. Il suo ex fidanzato l’ha illusa di avere accanto una persona di cui fidarsi, invece ora lei non si potrà mai più fidare e ne scoprire l’amore vero in nessun altro. Così come Giulia, altre donne, accanto avevano “uomini”, se si possono chiamare così, che sconoscevano l’amore vero, ma sostenendo di “amare”, nei confronti delle donne avevano solo atteggiamenti di possessività e aggressività, non volevano sentirsi dire dei “NO”, non l’accettavano.

Quello di cui ho paura e che forse un po’ tutte abbiamo, è che le prossime potremmo essere noi, perché pensare che in questa società dove la radice di tutto è una cultura patriarcale, dove l’uomo pensa di “vincere” sulla donna, di poterla  possedere per sempre e dove ancora molti si basano su questo principio, fa riflettere, perché il problema dovrebbe essere sradicato dai loro modi di fare e di pensare, per una società migliore. Dovrà essere un cambiamento reciproco. Dobbiamo proteggerci e lottare, ma vogliamo che anche gli uomini lottassero con noi e facessero sentire la loro voce in questa battaglia, per lasciar andare questa cultura.

All’apparenza gli uomini sembrano “tutte brave persone”, ma si rilevano dopo, però noi siamo troppo fiduciose e non dobbiamo farcene una colpa, di essere così, perché noi ci mettiamo il cuore. Alcune sono riuscite a uscirne, a salvarsi, a scappare, e hanno avuto il coraggio, ma altre per paura, per una colpa che si addossavano, solo perché imposta da colui che hanno avuto accanto, denigrandole, facendole sentire carta straccia, rompendole in mille pezzi dentro, e sfinendole con dei lividi fuori, sottomettendole, limitandole nelle loro scelte, scegliendo al posto loro, non ce l’hanno fatta a rimanere vive, a sopravvivere, a mettersi in salvo, perché troppo fragili, e con la speranza che lui potesse cambiare, date dall’illusione di parole, che facevano solo male. Tutto questo “NON È COLPA NOSTRA!”.

Abbiamo paura anche di essere sminuite in quanto donne, essere ammazzate in quanto donne, essere trattate come un oggetto, da prendere, utilizzare e gettare, solo perché?

Perché donne.

Io quello che auguro a te amica mia, quello che auguro a me stessa, è di riuscire a trovare la forza di chiedere aiuto, di fidarsi di meno, di correre e fuggire lontano, già al primo segnale strano e violento.
Ti auguro e mi auguro di essere sempre ciò che siamo, senza farci cambiare da niente e da nessuno, senza far scegliere agli altri al posto nostro, di essere sempre ciò che vogliamo, di non farci sminuire da nessuno, di essere lìbere di credere nei nostri sogni e nei nostri obiettivi e di realizzarli uno per uno, senza che nessuno ci metta i paletti fra le ruote. E che noi possiamo trovare la felicità in noi stesse, e in ogni persona che ci circonda, che ci strappi un sorriso e non delle lacrime, che ci sa dare l’amore vero, quello che tutte noi cerchiamo, quell’amore che ci da pace e serenità e non ci tolga la “VITA”. Ricorda che nessuno ci possiede. E ricorda sempre che se tutto ciò accade “NON È COLPA NOSTRA!“.

Ti auguro di essere felice, la tua amica Aurora

One thought on “Cara Amica, “NON È COLPA NOSTRA!”

  1. Toccante lettera , scritta con il cuore in mano da una ragazza che ha tutto il diritto di sperare che non sia lei la prossima o la sua amica o sua sorella…..💔

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top