Teste di Moro: Storia e Tradizione degli Iconici Vasi Artigianali

I vasi colorati e artigianali, dalle forme e dimensioni più variegate, rappresentano un’autentica espressione dell’arte siciliana. Le teste di moro possono essere eccentrici e originali o semplici ma mai scontati. Ma a cosa ci stiamo riferendo esattamente?

Parliamo dei vasi più celebri e iconici della Sicilia: le famose Teste di Moro.

Ma conoscete la vera storia che si cela dietro a questi oggetti amati e ricercati in tutto il mondo?

Per scoprire la loro affascinante storia, dobbiamo fare un viaggio indietro nel tempo, fino all’epoca millenaria della dominazione dei Mori in Sicilia.

La leggenda narra che nella splendida Palermo, precisamente nel quartiere arabo di Kalsa, viveva una giovane e bellissima fanciulla. Un giorno, mentre annaffiava le sue piante sul balcone in una giornata di sole, passò un affascinante giovane moro. Fu amore a prima vista, e il giovane iniziò un lungo e romantico corteggiamento.

La giovane, colpita dalla proposta, non esitò a ricambiare i sentimenti, e tra di loro nacque una relazione intensa e appassionata. Tuttavia, questa storia d’amore fu destinata a durare poco. La giovane scoprì presto che il giovane moro era già sposato e aveva figli nella sua città d’origine ad Oriente.

In preda alla gelosia accecante, la giovane donna prese una terribile decisione: decise di uccidere il suo amato, decapitandolo. Dopo l’atroce omicidio, piantò piccoli germogli di basilico nella testa del giovane moro, annaffiandoli ogni giorno con amore e dedizione. Le lacrime d’amore scorrevano attraverso ogni germoglio, e ben presto fiorì un basilico rigoglioso e profumato.

La pianta di basilico divenne presto l’oggetto di invidia nel quartiere. Tutti si fermavano ad ammirare il maestoso vaso e si chiedevano come fosse possibile avere una pianta con foglie così larghe e profumate. Inoltre, per i Mori, il basilico era considerato la pianta dei Re (dal greco “basilikos”), e averlo in casa era visto come un segno di fortuna e auspicio. In pochi mesi, tutto il quartiere esponeva orgogliosamente una pianta di basilico sui loro balconi, gareggiando per avere il vaso più bello.

Oggi, questa tradizione è stata reinterpretata con i soli vasi raffiguranti la testa di un giovane o di una giovane. Sul mercato esistono molte varianti di forme e colori.

Le Teste di Moro sono ormai diventate un simbolo dell’isola, oggetti molto ricercati e apprezzati. Per questo motivo, in tutta la Sicilia sono presenti numerose botteghe che vendono queste opere d’arte.

Le Teste di Moro sono realizzate completamente a mano e dipinte con cura, come tanti altri oggetti d’artigianato siciliano. Questa è una tradizione che si tramanda di generazione in generazione e che continua a affascinare ogni anno un numero crescente di turisti e appassionati di tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top